Home

Università Cattolica del Sacro Cuore

Facoltà di Lettere e filosofia

Lettere e filosofia presenta le lauree triennali

Scegliere la facoltà seguendo la propria vocazione è la scelta vincente. Lettere e filosofia promuove il valore della conoscenza lungo il percorso dalle radici della nostra civiltà fino alle ultime innovazioni tecnologiche.

Lettere e filosofia presenta le lauree magistrali

Silvia Zorzetti, laureata al Dams e in Filologia Moderna, è New Media Specialist per la casa discografica dove, insieme al team comunicazione, si occupa di brand identity e promozione digitale. «La musica di oggi? Supera le barriere geografiche».

Stage e orientamento al mondo del lavoro

Stage e orientamento al mondo del lavoro

La facoltà, in collaborazione con il servizio Stage e Placement, organizza servizi di orientamento al mondo del lavoro e delle professioni rivolti agli studenti degli ultimi anni dei corsi di laurea.

Il Covid ha pesantemente influenzato un settore che rappresenta il 13% del Pil. Come sarà l’estate appena iniziata? Più turismo locale, più slow, più italiani che stranieri.
Parla il professor Guido Lucarno, coordinatore della laurea in Scienze turistiche e valorizzazione del territorio.

Gli studenti della laurea magistrale Ge.Co hanno messo in campo la loro competenza per promuovere il Museo delle Armi “Luigi Marzoli” di Brescia. È nato uno storytelling sulla rete per far conoscere le dotazioni del museo e attrarre visitatori in Castello.

È la storia dell'educatore 25enne Michele Senici, che nel campo profughi dell'isola greca ha avviato un progetto che usa il teatro come strumento funzionale ad interventi di pedagogia d’emergenza. L'esperienza è confluita nella sua tesi di laurea.

La Facoltà

La Facoltà di Lettere e filosofia è tradizionalmente l'ambito in cui sono confluiti e si sono sviluppati gli studi umanistici.
La sua radice è nel sistema degli studi universitari dell'età medioevale, da cui nacque la cultura europea. Non è un caso se padre Agostino Gemelli, accanto agli studi di giurisprudenza, abbia avuto, fin dagli inizi della sua Università,
una speciale attenzione per gli studi umanistici. Non è stata però mai una presenza statica perché la Facoltà ha espresso sempre, nel corso degli anni, una forte capacità di aggiornarsi, aprendosi ai cosiddetti nuovi saperi umanistici
(delle comunicazioni e dei beni culturali e ambientali).