Università Cattolica del Sacro Cuore

Il cervello sonoro. Perché lo studio della musica potenzia le capacità mentali

Workshop  16 marzo 2019
Aula: Sala della Gloria -  Ore: 14.30
Via Trieste 17, Brescia

La Settimana Mondiale del Cervello 2019 La Settimana Mondiale del Cervello 2019

Individuare i tipi di attività ed esperienze che possano favorire lo sviluppo del bambino è una delle attenzioni che gli adulti che hanno compiti educativi nutrono nei confronti dei piccoli. Tra queste attività vi è la musica. I risultati di ricerche recenti forniscono prove sperimentali a sostegno della convinzione che la musica è un efficace strumento per stimolare lo sviluppo di capacità cognitive, affettive e relazionali.

Coloro che svolgono per un certo tempo attività di tipo musicale mostrano infatti capacità intellettive superiori ai compagni che non sono impegnati in tale genere di attività. Inoltre risulta che training a base musicale permettono di recuperare deficit o ritardi nell’acquisizione di capacità cognitive e linguistiche, oltre che emotive e sociali. La musica si segnala quindi come un campo di attività particolarmente utile per promuovere lo sviluppo delle capacità di pensiero.

Nel workshop si chiariranno i motivi di questo “potere” della musica, documentandoli con esempi e dati di ricerca e suggerendo, attraverso il coinvolgimento attivo del pubblico, strategie per trarre beneficio dalle caratteristiche peculiari della musica ai fini del potenziamento delle abilità mentali, mostrando come questi effetti possano essere amplificati dalle tecniche di neuro-enhancement.

La parte neuropsicologica del workshop è curata da Alessandro ANTONIETTI, Alice CANCER e Serena GERMAGNOLI. La parte musicale, coordinata da Marina VACCARINI, prevede esecuzioni da parte di allievi del Conservatorio di Brescia.


Per partecipare, compilare il form di iscrizione



Sponsorizzato da:

Facoltà di Psicologia

Programma (533,95 KB)