Università Cattolica del Sacro Cuore

La Facoltà si presenta

Le idee, la storia, i valori

Chi sceglie di iscriversi alla facoltà di Scienze matematiche,fisiche e naturali non si accontenta di stare in superficie, ma preferisce andare a fondo delle cose: la voglia e la passione di comprendere e di approfondire sono le caratteristiche fondamentali di questa facoltà e di chi sceglie di farne parte, intraprendendo una strada piuttosto impegnativa e ricca di stimoli e occasioni. Nata nel 1971 con l’obiettivo di formare insegnanti, oggi può offrire ai suoi studenti una prospettiva molto più ampia e la possibilità di fare importanti esperienze di studio e di ricerca nelle migliori università europee e degli Stati Uniti. La connessione sempre più forte con il mondo del lavoro ne fa un percorso ricco di stimoli, adatto a chi non solo ama i numeri e i teoremi, ma vuole anche imparare - come Niccolò Tartaglia, il celebre matematico bresciano del 1500 - a usarli come strumento conoscitivo della realtà che lo circonda.


«El Naturale considera, giudica et determina le cose secondo el senso e apparentia di quelle in materia. Ma el Mathematico le considera, giudica e determina non secondo el senso, ma secondo la ragione. […] E per questa causa le discipline matematiche non solamente sono giudicate dalli sapienti esser più certe della naturale, ma quelle esser ancora nel primo grado di certezza».
Niccolò Tartaglia, Quesiti e invenzioni diverse, 1546



«La matematica ha sempre cercato di imitare il mondo reale anche là dove è difficile, creando così un parallelismo tra la natura e la sua costruzione. Questa disciplina fa parte di noi, della nostra vita e del nostro universo e aiuta a spiegare e capire tutto ciò che ci circonda. Per questo della matematica c’è bisogno a tutti i livelli».
Alfredo Marzocchi, Preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali


La proposta formativa

La Facoltà attiva per l'anno accademico 2016/2017 un corso di laurea triennale in Matematica con tre distinti percorsi formativi:

In particolare, i curricula in Fisica e in Informatica assicurano una formazione equivalente rispettivamente a una laurea triennale in Fisica e a una laurea triennale in Scienze dell’informazione. Tutti i curricula forniscono approfondite e moderne conoscenze di base nell’area della matematica, focalizzando nel contempo la propria attenzione nei rispettivi percorsi sui distinti ambiti disciplinari della matematica, della fisica e dell’informatica. Tutti i curricula consentiranno l’accesso ai coerenti percorsi magistrali offerti dalla Facoltà, come previsto negli apposti bandi di ammissione ai corsi di laurea magistrale. Parte integrante e significativa del percorso formativo sono le attività di laboratorio, condotte con strumenti tecnologicamente molto avanzati. Particolare attenzione è dedicata inoltre all’apprendimento dell’uso scritto e orale della lingua inglese e alla conoscenza dei moderni strumenti di comunicazione e gestione dell’informazione. 

La Facoltà attiva inoltre per l'anno accademico 2016/2017 due corsi di laurea magistrale:

 
Le opportunità

Studiare Scienze matematiche, fisiche e naturali in Università Cattolica dà innanzitutto il vantaggio di essere inseriti in un fertile contesto di ricerca d’avanguardia, dotato di Laboratori specializzati soprattutto nel campo dell’ambiente (Crasl - Centro di ricerca sull’ambiente, l’energia e lo sviluppo sostenibile), delle nanostrutture (I-Lamp) e dei materiali superconduttori, e in grado di supportare le aziende del territorio con servizi di consulenza tecnologica (Mathex).

Ecco alcuni dei vantaggi distintivi di questa Facoltà:

  • I numeri, relativamente contenuti, di frequentanti permettono un contatto diretto e continuo con i docenti, che dà così la possibilità di essere seguiti costantemente nel proprio percorso formativo;
  • gli ampi spazi, messi a disposizione in un campus accogliente e attrezzato, consentono a tutti di lavorare individualmente con gli strumenti propri delle diverse discipline;
  • un network solido con università straniere dà la possibilità di fare esperienze importanti nelle migliori università europee ed extraeuropee;
  • il contatto diretto con il mondo del lavoro, agevolato dal piano ministeriale per le lauree scientifiche che coinvolge anche Confindustria, favorisce un inizio positivo del percorso professionale dopo la laurea;
  • il ruolo strategico, ormai universalmente riconosciuto, che i laureati in materie scientifiche esercitano nello sviluppo tecnologico, crea molte e frequenti occasioni di studiare finanziati da borse di studio messe a disposizione da istituti nazionali e associazioni industriali, i cui bandi sono pubblicati on line sulla pagina della facoltà.

 
IL VANTAGGIO DI ESSERE INSERITI IN UN FERTILE CONTESTO DI RICERCA D'AVANGUARDIA

 
I criteri di ammissione

Si accede al corso di laurea attraverso un criterio cronologico semplice (ossia secondo l’ordine in cui pervengono le iscrizioni). I posti disponibili sono 75.