Università Cattolica del Sacro Cuore

La facoltà si presenta

Le idee, la storia, i valori

La Facoltà di Scienze della formazione ha una tradizione ricca e solida, che intreccia le sue radici con quelle dell’Università Cattolica. Nata come facoltà di Magistero nel 1926, ha legato il suo nome a quelli di maestri illustri, come Aldo Agazzi, uno dei più autorevoli pedagogisti del Novecento, ed Enzo Noè Girardi, noto critico letterario e preside della Facoltà dal 1983 al 1992.
Su queste fondamenta, la Facoltà si è aperta alle nuove sfide della conoscenza e alle nuove prospettive dell’educazione.
Oggi è un laboratorio della formazione tra i più aggiornati e qualificati, che sviluppa gli esiti più innovativi della ricerca pedagogica ed educativa grazie ai nuovi spazi che le tecnologie della comunicazione, la bioetica, le neuroscienze e il confronto interculturale hanno spalancato alla formazione. Il ricco apporto interdisciplinare - garantito dal dialogo tra psicologia, sociologia, letteratura, filosofia, storia e le diverse aree di studio dell’Ateneo - e un’offerta formativa attenta al legame con il mondo del lavoro permettono di raggiungere un tasso occupazionale dei neolaureati superiore all’80%.


L’educazione ha tre prospettive: l’individuo come persona, come soggetto in sé, […] e l’individuo come essere da socializzare e da civilizzare ossia da rendere soggetto interattivo e cosciente della società e partecipe dei valori di cultura e di civiltà elaborati dal genere umano prima che nascesse.
Aldo Agazzi, Preside della Facoltà dal 1968 al 1973


 
La proposta formativa

La proposta formativa della Facoltà, presente nelle sedi di Milano, Brescia e Piacenza, è articolata in tre percorsi:

  • corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione (classe di laurea L-19, Scienze dell’educazione e della formazione) a Milano, a Brescia e a Piacenza;
  • corso di laurea in Scienze motorie e dello sport, interfacoltà con la Facoltà di Medicina e chirurgia (classe di laurea L-22, Scienze delle attività motorie e sportive) a Milano;
  • corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, abilitante all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria secondo le modalità previste dalle leggi vigenti (classe di laurea LM-85 bis, Scienze della formazione primaria) a Milano e a Brescia.

Dopo la laurea è possibile continuare il percorso di studi in Università Cattolica, scegliendo una delle lauree magistrali attive a Milano, Brescia e Piacenza:

COSTRUIRE IMPORTANTI OCCASIONI DI CRESCITA PERSONALE E CULTURALE

 
Le opportunità

Studiare Scienze della formazione in Università Cattolica significa entrare a far parte di un laboratorio denso di opportunità e di esperienze che, oltre a costituire importanti occasioni di crescita personale e culturale, permettono di acquisire competenze professionali di alto livello e di inserirsi con profitto nel mondo del lavoro. In particolare si segnalano:

  • esperienze di tirocinio, per familiarizzare con il mondo del lavoro in ambiti diversi, sotto la guida di personale qualificato;
  • laboratori, per perfezionare la formazione non solo attraverso lezioni di tipo tradizionale, ma anche compiendo un percorso di riflessione sulle competenze acquisite e le proprie attitudini;
  • seminari e convegni organizzati dalla Facoltà, che consentono di rimanere aggiornati e di conoscere importanti personalità del mondo della formazione;
  • programmi di studio all’estero, anche in vista della propria tesi di laurea, mettendo a confronto i sistemi educativi e di formazione di altri paesi con quello italiano e maturando così competenze molto richieste dal mondo del lavoro.

 
La buona organizzazione degli studi offerta da questa Facoltà consente agli studenti di concludere il percorso formativo in tempi brevi e utili per essere sul mercato del lavoro molto rapidamente. Questo permette un risparmio sugli investimenti universitari e consente di cogliere in anticipo le possibili opportunità professionali.
 

I criteri di ammissione

L’ammissione al corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione avviene in ordine cronologico di presentazione della domanda e i posti disponibili sono 350 per la sede di Milano e 230 per le sedi di Brescia e Piacenza. Il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria è a numero programmato; il numero di posti, la data, i contenuti e le modalità della prova di selezione sono determinati di anno in anno con decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Per il corso di laurea in Scienze motorie e dello sport è previsto il superamento di una prova scritta, che consiste in un test on line di 30 quesiti a risposta multipla da completare in 30 minuti. Si tratta di un test di valutazione delle conoscenze di base di cultura generale, fisica e biologia. È altresì richiesto il superamento di alcune prove di idoneità fisico-sportiva. I posti disponibili sono 230.