Università Cattolica del Sacro Cuore

Lingue, letterature e culture straniere

Sede didattica: Brescia

Lingua: Italiano

Classe di laurea: LM-37 (Lingue e letterature moderne europee e americane)

Durata corso di Laurea: 2

Facoltà: Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere

Anno accademico: 2016/2017

Dopo il conseguimento della laurea triennale, la Facoltà offre la possibilità di accedere alla laurea magistrale in Lingue, letterature e culture straniere afferente alla classe LM-37.

Tale laurea rappresenta la continuazione e il coronamento, a un più alto grado di coscienza critica e di capacità operativa, della laurea triennale di primo livello e dei rispettivi profili.

Per il suo conferimento è necessario che lo studente acquisisca complessivamente 120 crediti.

Articolazione e organizzazione della laurea magistrale

Le attività formative della laurea magistrale si articolano in tre blocchi distinti:
a) attività volte al consolidamento e all’approfondimento della competenza comunicativa nella Lingua A e Lingua B;
b) attività direttamente connesse al particolare profilo scelto (linguisticoletterario-comunicazionale, manageriale, per le relazioni internazionali), ove possibile, in lingua straniera;
c) tesi finale di laurea, che potrà essere richiesta alla fine del primo anno e redatta durante il secondo; essa farà riferimento ad uno degli ambiti o delle discipline di studio in organica connessione con la Lingua A o la Lingua B e potrà essere, a scelta dello studente e col consenso del docente relatore, in lingua straniera oppure in italiano. Alla tesi di laurea saranno assegnati 24 cfu.

Terza lingua (Lingua C)

Anziché proseguire con lo studio delle due lingue già studiate nel corso del triennio, lo studente potrà abbandonarne una e introdurre nel piano studi una terza Lingua C da seguire per un biennio. Tale opzione sarà obbligatoria nel caso lo studente abbia maturato nel corso della laurea triennale competenze in una sola lingua straniera.
Restano escluse da questa possibilità la lingua cinese e la lingua russa: queste potranno essere seguite (come Lingua A o Lingua B) nella laurea magistrale solo se già studiate per un triennio nel corso della laurea di primo livello.

Nel concreto didattico, per entrambi i profili, la lingua C coincide con i corsi di Lingua 1 (Fonologia) e Lingua 2 (Morfosintassi e lessico) della laurea triennale.

A tale terza lingua sono attributi 18 cfu, ripartiti come segue:
- Lingua C1 (Lingua e fonologia) 9 cfu
- Lingua C2 (Lingua, morfosintassi e lessico) 9 cfu

NB: Per il profilo in Letteratura e comunicazione, l’insegnamento di Letteratura della Lingua C (da 8 cfu) coincide con il corso di Letteratura del I anno della laurea triennale.

Studenti muniti di titolo accademico estero

Gli studenti italiani o esteri che abbiano concluso un precedente percorso universitario straniero potranno vedersi assegnate le lingue di specializzazione in relazione al peculiare percorso di studi già compiuto.

Struttura del corso

Profilo in Letteratura e Comunicazione

Il profilo declina una figura professionale che unisce robusta capacità di espressione in due lingue straniere (inglese, francese, spagnolo, tedesco) a solida conoscenza della tradizione culturale  generale delle due aree prescelte e più largamente dell’area europea. Oltre a questo, esso introduce ai problemi della traduzione del testo, letterario e non, e soprattutto delle tecniche di scrittura applicata alla comunicazione di massa. Ambiti di riferimento e sbocchi occupazionali precipui sono l’editoria, la comunicazione giornalistica e la comunicazione massmediale.

Profilo in Management e relazioni economiche internazionali

Il profilo delinea una figura professionale che unisce la sicura competenza linguistica con una solida conoscenza delle dinamiche che regolano i mercati e l’attività economica in contesto internazionale.
Nell’assicurare una piena competenza in due lingue e culture (cinese, francese, inglese, russo, spagnolo, tedesco) il profilo in Management e relazioni economiche internazionali propone di affrontare la realtà socio-economica comunitaria e le relazioni economiche che la caratterizzano: muovendo dalla conoscenza del quadro storico-geografico che ha contribuito a delinearne il modello di sviluppo, giunge all’analisi della concreta attività d’impresa nei più significativi ambiti produttivi. A tale scopo vengono approfondite le specifiche
modalità di gestione delle imprese a vocazione internazionale ed altresì tratteggiate le disposizioni normative concernenti l’attività imprenditoriale e di scambio, sia sul territorio comunitario europeo, sia sui mercati globali.


Opuscolo laurea magistrale in Lingue, letterature e culture straniere (854,43 KB)

  • Cerchi informazioni sui nostri corsi?
    Per conoscere al meglio il tuo futuro universitario lasciaci i tuoi contatti e riceverai news su Open day, saloni dello studente, test di ammissione e molto altro.