Università Cattolica del Sacro Cuore

Gestione di contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali (Ge.Co.)

Sede didattica: Brescia

Lingua: Italiano

Classe di laurea: LM-19 (Informazione e sistemi editoriali)

Durata corso di Laurea: 2

Facoltà: Facoltà di Lettere e Filosofia

Anno accademico: 2017/2018

Facebook Twitter Google+ Youtube

In collaborazione con

Talent Garden Gummy Industries Borsoni

ll corso di laurea magistrale in “Gestione di contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali” (classe LM-19 - Informazione e sistemi editoriali) forma professionisti della comunicazione digitale in grado di gestire contenuti narrativi, argomentativi, persuasivi, drammaturgici, in forma verbale, grafico-visiva e audiovisiva, in primo luogo all’interno del web e dei social media, e quindi all’interno della intera rete intermediale.

Data la sua struttura profondamente innovativa e in linea con le richieste più recenti del mercato del lavoro, il corso unisce  a una solida formazione teorica una serie di occasioni pratiche di contatto con il mondo del lavoro: esercitazioni pratiche, laboratori e uno stage finale. Il corso presenta una vocazione internazionale e prevede programmi di scambio con università straniere focalizzate su programmi formativi simili.

Obiettivi

L’obiettivo principale della formazione riguarda la capacità di ideare, pianificare e gestire operazioni comunicative quali, a titolo di esempio, campagne via web e sui social media, comunicazione interna delle imprese e istituzioni (per esempio gestione di comunità via intranet), costruzione di branded content per aziende, gestione di relazioni pubbliche e uffici stampa via  web e social, ideazione e realizzazione di operazioni di storytelling attraverso media differenti (per esempio realizzazione e  promozione  di  web  series), e così via. I settori concreti di applicazione di tali competenze sono tre: la piccola e media impresa; le istituzioni che operano sul territorio a favore della preservazione e della promozione dei patrimoni ambientali e culturali; le aziende mediali e editoriali interessate alle opportunità di rinnovamento offerte dal digitale. Intorno a tale nucleo vengono aggregati altri insiemi di conoscenze e competenze relative in particolare all’acquisizione degli strumenti giuridici, economici, grafici e informatici necessari per interagire consapevolmente con altri professionisti operanti negli stessi settori.

Per raggiungere tali obiettivi formativi, il corso di laurea accosta agli insegnamenti frontali una serie di esercitazioni pratiche, laboratori e uno stage finale. Il corso prevede scambi di studenti a livello internazionale l’attivazione di un corso annuale di lingua inglese settoriale; l’ammissione richiede un livello minimo di conoscenza  B1 della lingua inglese.
Il corso di laurea richiede per l’ammissione una base formativa di tipo umanistico in senso ampio (studenti di Lettere e filosofia, Lingue e letterature straniere, Psicologia, Scienze  della Comunicazione o simili).

È previsto tuttavia anche l’accesso di altri tipi di studenti, ad esempio quelli che provengono da facoltà   economiche o di ingegneria gestionale, e quelli che provengono da corsi di  accademia soprattutto nel settore del web design e  della web grafica. In questi ultimi casi, sono previste alcune integrazioni che permettano il recupero  di competenze.

Il corso si articola in un primo anno finalizzato all’acquisizione di una base comune di competenze e all’eventuale recupero di competenze previe, sia umanistiche che linguistiche.

Il secondo anno presenta una parte di insegnamenti comuni, lo svolgimento dello stage, e una parte di insegnamenti differenziati in base a due profili:

Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò vale anche per le altre forme didattiche integrative (laboratori).

Gli esami di profitto avranno la forma di colloqui orali oppure di elaborati scritti o di produzioni o esercitazioni pratiche; peraltro, la verifica dell’apprendimento avverrà, oltre che negli appelli d’esame, anche durante  lo svolgimento delle attività didattiche, attraverso le modalità che saranno di volta in volta ritenute più idonee (esercitazioni, elaborazione di studi o progetti, questionari ecc.), anche ricorrendo agli strumenti della formazione a distanza. L’attività di stage verrà valutata mediante una  relazione redatta dal tutor aziendale e raccolta a cura del tutor di stage del corso.

La realizzazione della prova finale sarà occasione privilegiata di verifica delle competenze maturate, sia in ordine ai contenuti disciplinari, sia ai metodi e agli strumenti a disposizione. La prova finale consisterà normalmente nella costruzione di un portfolio di produzioni personali (ricerche mirate, progetti, business plans, etc.) che potrà essere utilizzata dal laureato nel suo collocamento professionale.

La votazione finale viene espressa in centodecimi con eventuale lode tenuto conto del curriculum complessivo dello studente.


Opuscolo lauree magistrali della facoltà di Lettere e filosofia (1309,34 KB)

  • Cerchi informazioni sui nostri corsi?
    Per conoscere al meglio il tuo futuro universitario lasciaci i tuoi contatti e riceverai news su Open day, saloni dello studente, test di ammissione e molto altro.